Fondo Ezio Bartoli

Bartoli lavorò per la Montecatini dal 1947 al 1979, prima come addetto al reparto Carpenteria-Caldareria, poi con la qualifica di capo Ufficio Tempi e Metodi. Il fondo si compone di 130 fotografie, molte delle quali corredate da didascalie manoscritte da Bartoli, con indicazione puntuale delle date, dei luoghi e delle persone. Le immagini riguardano prevalentemente le attività di lavorazione e le apparecchiature di alta tecnologia che venivano progettate e realizzate nei reparti Carpenteria, Caldareria, Meccanica e Fonderia della Montecatini. Altre documentano viaggi aziendali all’estero per l’esportazione di macchinari industriali, cerimonie ufficiali e ricorrenze, momenti conviviali tra dipendenti al di fuori dell’attività lavorativa. Tra i documenti vi sono 8 lettere del carteggio Bartoli – Montecatini, 10 schede di cottimo e ritagli di giornale. Spiccano in particolare due quaderni con centinaia di elaborati tecnici disegnati a mano.